Confettura di Pasqua di Carote, Mele e Arancia

Confettura di Pasqua di Carote, Mele e Arancia una confettura dal colore arancione acceso, delicata e un ottima idea come regalo di Pasqua. In tedesco viene chiamata "Hasenfrühstück" che tradotto in italiano vuol dire "colazione dei conigli".
È stata mia sorella a darmi l'idea. Ci sono diverse ricette in realtà. Ma una componente si trova in ogni ricetta, le carote. Quelle non devono mancare, dato che viene chiamata "colazione dei conigli"! Potete farla solo di carote, carote e arancia, carote e mele o come ho fatto io, carote, mele e arance. Un po' ACE diciamo.

Vi devo dire una cosa. Per fare questa confettura, sono completamente uscita dalla mia comfort zone. Per me le confetture sono fatte quasi esclusivamente con i frutti di bosco. Ci sono poche eccezioni come il rabarbaro, le prugne o l'uva. In più io detesto il succo di carote. I succhi di frutta con il succo di carote (o ananas) per me non sono bevibili. Non riesco. Però questa confettura mi incuriosiva troppo! E meno male...

Vi auguro buona Pasqua! So che per molti sarà di nuovo una Pasqua da "festeggiare" in lockdown. L'anno scorso dicevamo: sì dai, prossimo anno festeggiamo di nuovo tutti insieme, faremo un bel pic-nic a Pasquetta e ci godremo le famiglie! E invece no. Noi qui in Svizzera in realtà ancora non sappiamo come sarà. Per ora sembra che si potrà essere massimo in 10 persone all'interno e in 15 all'esterno. Boh, vedremo. Ormai la prendiamo così come viene. Non abbiamo altra scelta.

Confettura di Pasqua di Carote, Mele e Arancia
Ingredienti
400gr carote già pulite
300gr mele già pulite
400gr succo d'arancia
1 limone solo il succo
1 bacca di vaniglia
1 bustina gelificante
650gr zucchero


per 4-5 boccette

Preparazione

Il procedimento dipende sempre dal gelificante, io vi mostro il procedimento come scritto sulla bustina del gelificante che uso io.
Lavate le carote e le mele, pelatele, tagliatele e pezzettini e mettetele in una pentola capiente. Aggiungete il succo d'arancia (fresco) e il succo di limone. Tagliate a metà la stecca di vaniglia, tirate fuori i semini aiutandovi con un coltello e metteteli nella pentola insieme alla stecca, poi aggiungete il gelificante e incorporatelo bene.
Fate cuocere bene il tutto, se c'è bisogno aggiungete un goccio d'acqua. Quando il tutto sarà bello morbido, frullate con il mixer a immersione (togliete prima la stecca di vaniglia). Poi aggiungete lo zucchero e fatelo sciogliere bene. Fatela cucinare ancora per un po'. Prendete un cucchiaio e fate la prova se la confettura si è gelificata abbastanza: se la confettura resta appiccicata al cucchiaio e si gelifica subito è pronta e potete toglierla dai fornelli.
Versate la confettura ancora bollente nei vasetti precedentemente sterilizzati aiutandovi con un imbuto per marmellate, chiudete i vasetti e metteteli sottosopra per creare un sottovuoto.

Appena si è raffreddata potete girare i vasetti.

Buon appetito

Condividi